Pesca Illegale Lezione 2 (Secondaria)


PESCA ILLEGALE, NON DICHIARATA E NON REGOLAMENTATA (INN) - LEZIONE 2

1 / 29
next
Slide 1: Slide
SciencePSHE+4Secondary Education

This lesson contains 29 slides, with interactive quizzes, text slides and 2 videos.

time-iconLesson duration is: 45 min

Introduction

La pesca intensiva sta svuotando gli oceani, con il 90% della popolazione ittica già sovrasfruttata. La pesca illegale sta peggiorando la situazione. In questa lezione daremo un’occhiata ad alcune pratiche che vengono utilizzate per proteggere l’oceano e la fauna marina e come viene rilevata l’attività di INN.

Instructions

Durante questa lezione approfondiremo l’attività di pesca INN, esaminando alcune delle pratiche utilizzate a difesa dell’oceano e i modi in cui le forze dell’ordine localizzano l'attività di pesca illegale.

Durata: 45 minuti

Contatti: education@seashepherdglobal.org
© Sea Shepherd 2021


Items in this lesson


PESCA ILLEGALE, NON DICHIARATA E NON REGOLAMENTATA (INN) - LEZIONE 2

Slide 1 - Slide

Questa lezione è stata programmata da Sea Shepherd. Sea Shepherd è stata fondata nel 1977 ed è un’organizzazione internazionale la cui missione è quella di conservare e proteggere l’ecosistema marino e le differenti specie che lo popolano. Sea Shepherd è attiva in tutto il mondo su numerose questioni che riguardano gli oceani e ogni anno opera in campagne di azione diretta. La pesca INN è un tema su cui Sea Shepherd sta lavorando per cercare di fermare la pesca illegale e ridurre la pesca accidentale.

Cose che già conosci...
Stai per imparare...
Ora tocca a te!

Valuta le tue conoscenze
Clicca sull'immagine

Guarda il video

Slide 2 - Slide

Durante la lezione useremo queste icone per identificare le azioni di apprendimento.

Protecting the ocean and detecting illegal fishing.
Proteggere l'oceano e rilevare attività di pesca illegale.

Slide 3 - Slide

In questa lezione approfondiremo l’attività di pesca INN, esplorando alcune delle pratiche messe in atto per proteggere l’oceano e le modalità che le forze dell’ordine usano per rilevare le attività di pesca illegale.

OPZIONE INTERATTIVA – chiedi agli studenti di andare su www.LessonUp.app

Slide 4 - Video

Sovrapesca

Questa slide mostra lo svuotamento di un oceano. Spiega agli studenti che gli scienziati stimano che, se non vengono intraprese urgentemente azioni sui problemi che incidono gli oceani e la loro fauna, entro il 2050, l’ecosistema oceanico sarà sull’orlo del collasso, privo di pesci e fauna marina.

Mostra questo video (1.11 min) che presenta alcuni problemi chiave che impattano negativamente l’oceano e la fauna marina. https://www.youtube.com/watch?v=b_SK9-Zr71g

IUU Fishing
30% of the global commercial fishing catch taken illegally.

How do we stop this.


PESCA INN


Il 30% del pescato globale è catturato illegalmente. 

Come possiamo fermarlo?

Slide 5 - Slide

Riassunto della lezione precedente.

La scorsa lezione abbiamo parlato del significato di pesca INN e le cause dietro la crescente domanda di pesce. Abbiamo anche appreso la portata della pesca illegale messa in atto, con circa il 30% del pescato dell’industria ittica globale catturato illegalmente.

 
Oggi vedremo alcune delle misure adottate per fermare l’attività di pesca INN.

Regulations to protect eco-systems.
Norme per proteggere gli ecosistemi.

Slide 6 - Slide

Pratiche per proteggere la fauna marina.

In molti Paesi e regioni vigono leggi e regolamenti adottati per regolare l’attività di pesca e proteggere gli ecosistemi marini. Queste norme aiutano a fornire il quadro per l’industria della pesca legale e le basi su cui le forze dell’ordine possono monitorare e far rispettare i crimini di pesca.

International law of the sea.
Norme in acque internazionali.

Slide 7 - Slide

Norme internazionali.

In acque internazionali vigono norme concordate tramite le Nazioni Unite. Questi regolamenti includono normative sul ristretto uso di reti da pesca derivanti nelle acque internazionali. 

CITES
Convention for International Trade on Endangered Species (CITES)
is an agreement by those that are party to the convention to prohibit and monitor the trade in endangered species, to try and safe guard the future of endangered species.


Le CITES

Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie Minacciate di estinzione (CITES)
è un accordo tra i membri che prendono parte alla convenzione per proibire e monitorare il commercio delle specie a rischio, al fine di salvaguardare il futuro di queste specie. 

Slide 8 - Slide

CITES.

La Convenzione sul Commercio Internazionale delle Specie Minacciate di estinzione (CITES) è un accordo tra coloro che prendono parte alla convenzione per proibire e monitorare il commercio delle specie a rischio, al fine di salvaguardare il futuro di queste specie.

Ogni Paese parte dalla CITES è incaricato di vietare il commercio di flora e fauna elencati dalla CITES. Tuttavia, essendo i membri stessi della CITES ad accordarsi sulle specie da proteggere, non tutte le specie a rischio sono al momento coperte dalla convenzione. Sono oltre 180 gli Stati aderenti a questa convenzione che copre circa 35.000 specie di piante e animali.

EEZ & MARINE SANCTUARIES
Each country that borders the ocean has territorial waters, referred to as an Exclusive Economic Zone (EEZ). 

Within the EEZ countries can establish marine sanctuaries providing protection in ecologically vital areas,



ZEE e I SANTUARI MARINI.

Ogni Paese confinante con l’oceano ha una zona di acque territoriali chiamata Zona Economica Esclusiva (ZEE).


All’interno della ZEE si possono stabilire santuari marini che forniscono protezione in aree ecologicamente essenziali.

Slide 9 - Slide

Zone marine e santuari.

Ogni Paese confinante con l’oceano ha una zona di acque territoriali chiamata Zona Economica Esclusiva (ZEE). La ZEE è inclusa nella Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare, dove gli Stati costieri hanno giurisdizione su quest’area e le rispettive risorse marine. La ZEE si estende non oltre 200 miglia nautiche dalla costa, ma non può violare la ZEE di Paesi confinanti.

All’interno della ZEE si possono stabilire santuari marini che forniscono protezione in aree ecologicamente essenziali, come le aree in cui i pesci si riproducono o dove gli ecosistemi che sono stati danneggiati devono essere ripristinati. All’interno di queste zone la pesca e altre attività sono strettamente controllate o proibite.


RFMO
Regional fisheries management organisations (RFMO) are international bodies that help to regulate fishing. 

Cooperation between different countries on the management of some highly migratory species is important.

ORGP

Le Organizzazioni Regionali per la Gestione della Pesca (ORGP) sono organizzazioni internazionali che aiutano a regolare l’attività di pesca.

La cooperazione tra diversi Paesi sulla gestione di alcune specie altamente migratorie è importante.

Slide 10 - Slide

ORGP.

Le Organizzazioni Regionali per la Gestione della Pesca (ORGP) sono organizzazioni internazionali che aiutano a regolare l’attività di pesca. La cooperazione tra diversi Paesi sulla gestione di alcune specie altamente migratorie è importante.

Quando una specie si sposta tra diversi Paesi e acque internazionali, la gestione della pesca da parte di un singolo Paese corre il rischio che la specie venga rapidamente sovrasfruttata. Fissare quote per la regione aiuta a proteggere le specie da questo pericolo e crea un quadro per contrastare l’attività di pesca illegale in queste aree geografiche.

Licensing fishing catches and limits.
Limiti e permessi di pesca.

Slide 11 - Slide

Permessi di pesca.

Insieme alle ORGP, i Paesi possono istituire sistemi di licenze per il rilascio di permessi di pesca. Sia i pescatori commerciali che quelli ricreativi possono essere soggetti a restrizioni tramite il sistema dei permessi, limitando il luogo di pesca, le specie consentite alla cattura, le restrizioni e i limiti di cattura.

Perché pensi che sia importante avere
leggi in vigore sulle acque internazionali
o tra Paesi?

Slide 12 - Mind map

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Perché pensi che sia importante avere leggi in vigore sulle acque internazionali o tra Paesi?”

Detecting illegal fishing.
Rilevare operazioni di pesca illegale.

Slide 13 - Slide

Rilevare e fermare la pesca illegale.

Un modo per ridurre la sovrapesca è rilevare e fermare le operazioni di pesca illegale e monitorare il pescato dei pescherecci legali. Con circa il 30% del pescato globale cacciato illegalmente, questo può avere un impatto enorme.


AUTOMATIC IDENTIFICATION SYSTEM (AIS)
Locating a vessel can be done by monitoring AIS on a ships radar. 

Shipping vessels are required by law to have on board an Automatic Identification System (AIS).

SISTEMA DI IDENTIFICAZIONE AUTOMATICA  (AIS)

La localizzazione di un peschereccio può essere eseguita monitorando l’AIS su un radar di una nave.

Le navi da pesca sono tenute, per legge, ad avere a bordo un Sistema di Identificazione Automatica (AIS).

Slide 14 - Slide

Sistema di Identificazione Automatica (AIS).

La localizzazione di un peschereccio può essere eseguita monitorando l’AIS su un radar di una nave. Le navi da pesca sono tenute, per legge, ad avere a bordo un Sistema di Identificazione Automatica (AIS), che mostra la posizione e i dettagli di identificazione della nave.
Monitorando la posizione dei pescherecci, le autorità possono rilevare l’attività illegale nelle aree protette, come le riserve marine.

Tuttavia, a volte le navi spengono i loro AIS: questo potrebbe indicare attività sospette.

SATELLITE MONITORING
Satellites allow fishing vessels to be monitored all over the world.

Which allows vessels to be tracked, even without their AIS switched on. 
Image: Global Fishing Watch


MONITORAGGIO CON SATELLITE

I satelliti permettono ai pescherecci di essere monitorati in tutto il mondo.

In questo modo le navi sono  rintracciabili anche nel caso in cui il loro AIS fosse spento.  

Slide 15 - Slide

Monitoraggio con satellite.

I satelliti permettono ai pescherecci di essere monitorati in tutto il mondo, così facendo sono rintracciabili anche nel caso in cui il loro AIS fosse spento. Il monitoraggio con satellite permette, inoltre, alle navi delle forze dell’ordine di pattugliare al fine di localizzare potenziali attività illegali.

Slide 16 - Video

Pattugliatori.

Il miglior modo per scoraggiare le attività illegali è pattugliare l’oceano. Nelle aree in cui operano pesantemente i bracconieri illegali, l’unica opzione è pattugliare le acque. L’utilizzo di un pattugliatore più veloce dei pescherecci consente alle forze dell’ordine di inseguire i bracconieri e salire a bordo delle loro navi per svolgere un’ispezione; il che implica osservare i loro giornali di bordo, controllare i documenti di registrazione, la licenza di pesca e il pescato nella stiva della nave.

Alcuni Paesi non hanno le risorse per intraprendere queste pattuglie ed è qui che Sea Shepherd è stata in grado di aiutare, fornendo navi ed equipaggi per assistere nelle attività delle forze dell’ordine.

Mostra questo video (4.36 min) dell’Operazione Jodari di Sea Shepherd in Tanzania. 
Il video presenta alcune delle attività illegali in atto e l’impatto che ha il pattugliamento nella ZEE.
https://www.youtube.com/watch?v=i9Q00iciLuc&list=PLx1pnhQVtbbDkZfN2nz9qqd8bVVLOGkkl

Agenzie delle Forze dell’Ordine.
Ogni Paese ha le sue autorità, come le agenzie di pesca, la guardia costiera, la marina militare o i marines, che monitorano le attività di pesca e affrontano il
problema dell’attività INN.



REGIONAL COOPERATION
 IUU issues span whole regions.
Countries are starting to work together to form taskforces that coordinate responses against illegal activities, including fishing.

In south east Africa eight countries have formed FISH- I Africa to tackle these issues, this includes Comoros, Kenya, Madagascar, Mauritius, Mozambique, Seychelles, Somalia and Tanzania.

COOPERAZIONE REGIONALE
le attività INN, che si espandono su intere regioni. I Paesi stanno iniziando a cooperare per creare delle task force che coordinino le attività di reazione alle attività illegali, pesca inclusa..

Nell’Africa sudorientale otto Paesi hanno formato la FISH-I Africa per affrontare questi problemi: Comore, Kenya, Madagascar, Mauritius, Mozambico, Seychelles, Somalia e Tanzania.

Slide 17 - Slide

Cooperazione regionale.

Per combattere le attività INN, che si espandono su intere regioni, i Paesi stanno iniziando a cooperare per creare delle task force che coordinino le attività di reazione alle attività illegali, pesca inclusa. Nell’Africa sudorientale otto Paesi hanno formato la FISH-I Africa per affrontare questi problemi: Comore, Kenya, Madagascar, Mauritius, Mozambico, Seychelles, Somalia e Tanzania.

Secondo te perché è importante
la cooperazione internazionale
nella pesca?

Slide 18 - Mind map

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Secondo te perché è importante la cooperazione internazionale nella pesca?”


WHICH COUNTRY IS RESPONSIBLE?
Poachers operate without respect for borders. International cooperation is important.  

These vessels can be owned in one country, be registered and flagged in another country or have false papers and have crew that are sourced from a number of countries.


QUALE PAESE?

I bracconieri operano senza rispettare i confini internazionali. 
La cooperazione tra stati diventa più importante.

Queste navi possono essere di proprietà in un Paese, essere registrate e contrassegnate in un altro Paese o avere documenti falsi e avere un equipaggio proveniente da un certo numero di Paesi.

Slide 19 - Slide

Quale Paese.

Dal momento che i bracconieri operano senza rispettare i confini internazionali, la cooperazione diventa più importante.

Queste navi possono essere di proprietà in un Paese, essere registrate e contrassegnate in un altro Paese o avere documenti falsi e avere un equipaggio proveniente da un certo numero di Paesi.

Assicurarli alla giustizia, quando vengono trovati a pescare illegalmente nelle acque di un Paese, potrebbe non essere sempre facile.

INTERPOL
Interpol is an international police force involved in operations to monitor and coordinate the evidence required to arrest illegal operators, no matter where they are in the world. 

INTERPOL

L’Interpol è una forza di polizia internazionale coinvolta nelle operazioni per monitorare e coordinare le prove necessarie ad arrestare gli operatori illegali, indipendentemente da dove si trovino nel mondo.

Slide 20 - Slide

INTERPOL.

L’Interpol è una forza di polizia internazionale coinvolta nelle operazioni per monitorare e coordinare le prove necessarie ad arrestare gli operatori illegali, indipendentemente da dove si trovino nel mondo.

I pescherecci illegali sono spesso molto preparati, potrebbero essere provvisti di documenti che mostrano che la nave è registrata in più Paesi, gran parte sarà falsificata. Tutte le navi devono avere un Paese di registrazione, altrimenti sono considerate navi pirata.

Le navi illegali cambieranno spesso il nome e la bandiera che appare sulla propria nave, rendendo difficile localizzarle quando entrano nei vari porti sparsi per il mondo. Una volta che una nave viene identificata come operante illegale nel suo stato di bandiera; verrà chiesto di rimuovere il Paese o la registrazione dal proprio registro.

Le navi che infrangono la legge e pescano illegalmente possono essere inserite nella lista nera, dai Paesi o dalle RFMO. Se tornano verranno arrestati. Laddove siano state raccolte prove contro un operatore illegale, con l’obiettivo di perseguire la nave o non può essere localizzata, l’Interpol può intervenire con il cosiddetto Purple Notice. Un Purple Notice richiede che i Paesi partecipanti trattengano la nave una volta che questa entra nelle loro acque.
Il Purple Notice fornisce informazioni riguardo modi operandi, procedure, oggetti, dispositivi o posti nascosti usati dai criminali. Ciò significa che l’Interpol cerca informazioni sulle attività e prove contro di essi, come le attrezzature da pesca usate per l’attività illegale.

Potrebbe essere che la nave abbia tentato di eludere un’indagine sulle loro attività fuggendo da un porto o acque di un Paese, o che abbia falsi dettagli di registrazione.


Cita due metodi che sono in atto per proteggere la fauna marina.

Slide 21 - Open question

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Cita due metodi che sono in atto per proteggere la fauna marina.”


Cita tre modi in cui l’attività INN può essere rilevata.

Slide 22 - Open question

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Cita tre modi in cui l’attività INN può essere rilevata.”

SUSTAINABLE FISHING
Conservation perspective:

All marine species have healthy thriving populations, that keep ecosystems in balance, like coral reefs.
Species are genetically strong and have sufficient numbers to withstand other threats, such as climate change impacts on the ocean or plastic pollution.

PESCA SOSTENIBILE

Approccio conservativo:

Tutte le specie marine devono avere popolazioni sane e fiorenti e affinché gli ecosistemi, come le barriere coralline, si mantengano equilibrati.
La specie è geneticamente forte e ha un numero sufficiente per far fronte ad altre minacce, come le conseguenze del cambiamento climatico sull’oceano o l’inquinamento da plastica.

Slide 23 - Slide

Sostenibile: che cosa significa?
 
Ci sono due modi di vedere il termine “sostenibile”.
Dal punto di vista della conservazione, organizzazioni come Sea Shepherd operano affinché tutte le specie marine abbiano popolazioni sane e fiorenti e affinché gli ecosistemi, come le barriere coralline, si mantengano equilibrati. Ciò significa che la specie è geneticamente forte e ha un numero sufficiente per far fronte ad altre minacce, come le conseguenze del cambiamento climatico sull’oceano o l’inquinamento da plastica.

SUSTAINABLE FISHING
Commercial fishing are focused on sustainable fisheries management.

Supplies the need for food for human consumption, now and into the future.

 Enough fish left to grow and breed, so they can catch the same amount of fish again the next year. 


PESCA SOSTENIBILE

La pesca commerciale si concentra sulla gestione della pesca sostenibile. 

fornisce il fabbisogno di cibo per il consumo umano, sia ora che in futuro.

Se rimane abbastanza pesce  per crescere e riprodursi, i pescatori possono catturare la stessa quantità l’anno successivo.

Slide 24 - Slide

Sostenibilità nell’industria ittica.

La pesca commerciale ha una prospettiva diversa. Questi pescatori si concentrano sulla gestione della pesca sostenibile.

Sostenibilità in questo contesto significa che fornisce il fabbisogno di cibo per il consumo umano, sia ora che in futuro. Perciò finché c’è abbastanza pesce rimasto per crescere e riprodursi, questi pescatori possono catturare la stessa quantità l’anno successivo: questo è ritenuto essere sostenibile. “Sostenibile” significa mantenere il livello attuale conservando le cose come sono.

La sovrapesca in questo contesto è la pesca che impoverisce una popolazione al livello tale da ridurla. Le popolazioni sovrasfruttate possono ancora essere sostenibili, ma alla fine ciò potrebbe anche portare al collasso dell’attività ittica.

SOUTHERN BLUEFIN TUNA
Critically endangered due to overfishing

'Sustainable' fisheries still operate subject to quotas.





TONNO AUSTRALE

In pericolo critico di estinzione a causa delle sovrapesca. 

L'industri ittica 'sostenibile' ogni anno emette nuove quote.

Slide 25 - Slide

Esempio di pesca sostenibile.

Un esempio è il tonno australe. 
Le popolazioni sono state distrutte a causa della pesca dell’introduzione dei contingenti. I numeri attuali sono così bassi che il tonno australe è classificato in pericolo critico di estinzione. Tuttavia esiste un’industria della pesca regolamentata che ogni anno emette contingenti per continuare a catturare una specie in pericolo critico di estinzione.

La gestione sostenibile della pesca riguarda una specie che sopravvive per fornire cibo futuro per gli esseri umani, mentre il punto di vista della conservazione riguarda la ricchezza delle specie, l’impatto che una specie ha sull’intero ecosistema se scomparsa e inoltre l’osservazione di altre minacce per quella specie.


Scrivi tre cose che hai imparato.

Slide 26 - Open question

Che cosa hai imparato?

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Scrivi tre cose che hai imparato.”



Scrivi una cosa che non hai capito.

Slide 27 - Open question

Che cosa non hai capito?

Chiedi agli studenti di rispondere alla seguente domanda usando www.LessonUp.app o discutine in classe.

“Scrivi una cosa che non hai capito”

By-catch and destructive fishing methods.
Catture accessorie e metodi di pesca distruttivi..

Slide 28 - Slide

Nella prossima lezione.

Nella prossima lezione parleremo della pesca accidentale, dei metodi di pesca utilizzati e del loro impatto.

www.seashepherdglobal.org

Slide 29 - Slide

This item has no instructions